Ottimi risultati nelle prove libere di ieri pomeriggio, prove che hanno visto Charles Leclerc (Ferrari) registrare il miglior tempo in 1:10.902, seguito dal suo compagno Carlos Sainz (Ferrari) staccato di +0.154. Formidabile prestazione di Esteban Ocon (Alpine) con un distacco di +0.172. Sesto tempo invece per Fernando Alonso.

Per nulla competitive le Mclaren, con Lando Norris ottavo, e Daniel Ricciardo quindicesimo. La seconda sessione non è stata idilliaca per Lewis Hamilton (Mercedes), ritirato a causa di un guasto alla power-unit della sua monoposto dopo dieci minuti dall’inizio della FP2. Il pilota inglese termina cosi la sessione con l’undicesimo tempo registrato poco prima del ritiro.

Analizzando il passo gara le due Ferrari si presentano come valide candidate in ottica terza forza per la gara. Per quanto riguarda la qualifica ci sono molte probabilità che possa lottare per la seconda fila, e volendo anche per la pole position.

La Mercedes, e la Red Bull sui long-run appaiono come da copione più competitive della Rossa di Maranello: il duello per la vittoria nella giornata di domenica sarà una vicenda tra il team di Milton Keynes e la scuderia di Brackley salvo colpi di scena. 

A cura Stefano Penner