È stata una sessione che è durata poco più di mezz’ora, a causa di una lunga bandiera rossa per “colpa” di un problema alla parte ibrida della Power Unit della Aston Martin accusato da Sebastian Vettel. Si è poi potuto vedere Lewis Hamilton grintoso come sempre, il quale ha registrato il miglior tempo in 1:12.500, seguito da Max Verstappen a + 0.097, e Carlos Sainz staccato di 0,101. Per il monegasco ferrarista Charles Leclerc un gap di +0,123. 


Partenza positiva per le due Ferrari con ottime prestazioni, mentre un brusco calo per Perez, solamente sedicesimo.

In conclusione, per avere un quadro più preciso della situazione si dovrà aspettare l’esito della sessione pomeridiana.

Articolo di Stefano Penner, foto Wikipedia.