La seconda sessione ha visto protagonista Lewis Hamilton autore del miglior tempo in 1.23.691 seguito da un sorprendete Esteban Ocon il quale ha registrato un incoraggiante secondo tempo e sicuramente potrà portare la sua Alpine ai margini della zona podio magari da terminare in bellezza un’annata molto positiva per il team anglo-francese. Ben figura Valtteri Bottas al suo ultimo week end da pilota Mercedes, segnando il terzo tempo, non ha brillato invece Max Verstappen che è riuscito a segnare soltanto il quarto tempo, ma il pilota olandese è stato il più veloce nelle simulazioni passo gara, facendo impensierire almeno apparentemente Hamilton, suo diretto rivale per il titolo.

Apparse in difficoltà le Ferrari con Charles Leclerc che è riuscito a registrare soltanto l’ottavo tempo seguito dal compagno Carlos Sainz relegato con il nono, anche la Mclaren non ha primeggiato, ormai il team di Woking ci ha abituato a prestazioni da centro classifica da diverso tempo, infatti Daniel Ricciardo ha terminato la sessione con l’undicesimo crono e Lando Norris autore di un anonimo tredicesimo tempo.

Da segnalare l’ottima prestazione delle Alpha Tauri che hanno saputo terminare la FP2 nella top ten, in particolare Yuki Tsunoda protagonista del settimo tempo, un po’ opaco Pierre Gasly relegato soltanto con il decimo crono.

Analizzando le simulazioni passo gara, troviamo Max Verstappen autore della miglior prestazione come anche il suo compagno Sergio Perez, leggermente più lento Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, ma sicuramente la lotta per la pole e per la vittoria in gara è una vicenda tra i due top team. La Ferrari invece può lottare per la zona punti e concretizzare il terzo posto nel costruttori, invece in casa Mclaren si dovranno accontentare del quarto posto, e almeno nella giornata di oggi non sembrano in grado di lottare per i punti. Da evidenziare gli ottimi progressi segnati dalla Alpine, con ottimi riscontri cronometrici nei long-run, dovendo tra l’altro confermare il quinto posto, nei confronti di una poco concreta Alpha Tauri che, terminerà al sesto posto nella classifica a squadre, un risultato comunque molto valido.

di Stefano Penner

Foto: Twitter.