24 sono i punti dopo 18 giornate per le due squadre emiliane. Il Sassuolo ospita il Bologna per l’ultimo turno del girone di andata di Serie A Tim. La parità di punti si rispecchia anche nei dati: 15mo incontro in Serie A tra neroverdi e rossoblu, con cinque vittorie per parte e quattro pareggi, con 18 goal fatti e subiti per entrambe. Dal Mapei Stadium di Reggio Emilia, benvenuti al derby emiliano.

Sinisa Mihajlovic vuol cercare di invertire la rotta dopo le tre sconfitte contro Fiorentina, Torino e Juventus. Il tecnico schiera i suoi uomini con il 3-5-2: Skorupski è protetto da Soumaoro, Medel e Bonifazi, con Olsen e Hickey sulle fasce. In mezzo si posizionano Soriano, Dominguez e Svanberg. Davanti la coppia d’attacco Orsolini e Arnautovic.

Dionisi affronta il suo primo derby con il 4-3-3: Pegolo tra i pali, in difesa prendono posto Muldur, Ayhan, Ferrari e Rogerio. Frattesi, Lopez e Traore completano la mediana. Tridente d’attacco composto da Berardi, Scamacca e Boga.

[credit: profilo Twitter ufficiale U.S. Sassuolo]

Fischietto affidato al Signor Fabbri della sezione di Ravenna, alla sua sesta presenza quest’anno, la numero 102 in carriera. I padroni di casa sembrano più decisi e convinti: al 7′ minuto si mette subito in mostra Scamacca , ma il suo tiro colpisce il palo dopo la deviazione decisiva, ma non vista, del portiere polacco. La prima occasione per il Bologna arriva sui piedi di Orsolini, il quale aggancia il pallone in area avversaria ma spara alto da distanza ravvicinata. Il Sassuolo tiene possesso e costruisce, vincendo quasi tutte le seconde palle. Al 36′, però, Orsolini porta in vantaggio il Bologna dopo lo splendido lancio di Dominguez. L’attaccante colpisce forte centrale e trafigge Pegolo. Al 43′ il Bologna si avvicina al raddoppio in contropiede, con Olsen che mette in mezzo e la deviazione di Rogerio che sfiora il palo. Un minuto dopo, sugli sviluppi del calcio d’angolo, la palla arriva lenta e rasoterra fuori area per Hickey, il quale lascia partire un bolide sotto l’incrocio dei pali. Impossibile intervenire per il numero 56 neroverde. Fabbri fischia due volte: si va negli spogliatoi sul risultato di 0-2 per i rossoblu.

[credit: profilo Twitter ufficiale U.S. Sassuolo]

Dagli spogliatoi non rientrano Muldur e Boga, sostutuiti da Toljan e Raspadori. Dopo due minuti il Bologna sfiora il colpo del ko, ma Pegolo è attento e allontana la minaccia. Ci prova ancora Hickey da fuori area, ma Pegolo smanaccia in calcio d’angolo con un gran intervento. Berardi e Scamacca provano a dimezzare lo svantaggio, ma colpiscono alto e sprecano. Doppio cambio per il Bologna: al 61′ escono Svanberg e Orsolini per Vignato e Barrow. Subito dopo esce Traore per Defrel. Al 69′ Skorupski salva un goal già fatto di Berardi con una parata strepitosa. Tre minuti più tardi Arnautovic e Olsen lasciano spazio a Santander e De Silvestri. C’è spazio anche per Binks al posto di Bonifazi. Nel finale entrano Kyriakopoulos e Magnanelli per Rogerio e Lopez. A due minuti dalla fine, con il Sassuolo spinto in avanti, Barrow si trova a tu per tu contro Pegolo, ma il portiere respinge. All’ultimo minuto il Bologna trova la rete del definitivo 0-3 con Santander, complice un pasticcio difensivo sull’asse di sinistra.

Il Bologna supera i neroverdi in classifica e si porta a 27 punti. Mihajlovic ritrova un risultato utile dopo le ultime tre uscite. Dionisi chiude il girone di andata in Serie A con 6 vittorie, 6 pareggi e 7 sconfitte, a 24 punti e contribuendo così al record di punti nell’anno solare 2021, con quota 60. I neroverdi torneranno in campo dopo le feste contro il Genoa, continuando il suo percorso di metà classifica, ben distaccato dalla zona retrocessione.

[credit: profilo Twitter ufficiale U.S. Sassuolo]

LE PAGELLE NEROVERDI
Pegolo 6,5
Muldur 6
Ayhan 5,5
Ferrari 6
Rogerio 5,5
Frattesi 6
Lopez 6
Traore 6
Berardi 5,5
Scamacca 5,5
Boga 6

SOSTITUZIONI
Raspadori (Boga) 5,5
Toljan (Muldur) 5,5
Defrel (Traore) 5,5
Rogerio (Kyriakopoulos) s.v.
M. Lopez (Magnanelli) 5
Foto Twitter Sassuolo, e dal vivo.