Ci sono buone probabilità che l’Audi acquisisca il team Alfa Romeo Sauber nel 2026, ormai il brand di Inglostadt è sempre più vicino al debutto in F1. E, l’amministratore delegato del marchio del Biscione Jean Philippe Imparato non sembra minimamente preoccupato.

Ultimamente si vociferava di un debutto di Audi nel mondiale di F1 e in un primo momento si ipotizzava di un acquisto del team Mclaren, poi Aston Martin. Ora, invece, ci sono serie possibilità che il brand tedesco di Inglostadt possa acquisire la squadra elvetica Alfa Romeo Sauber, infatti il gruppo Volkswaghen si accinge a entrare nel circus iridato anche con il ritorno di Porsche in veste di fornitore di power unit per la Red Bull a partire sempre dal 2026.

Per quanto riguarda il debutto di Audi, certamente un marchio così prestigioso fa ben alla F1 e al motorsport, ma al tempo stesso vedere scomparire il nome Alfa Romeo farà piangere molti appassionati; purtroppo il brand del Biscione da quando è ritornato in F1 nel 2018 per volere di Sergio Marchionne, non ha dato i risultati sperati, e in un mondo competitivo come la F1 non c’è tanto spazio per i sentimenti. Ovviamente è solamente un’ ipotesi, non vi è nulla di certo, però l’amministratore delegato di Alfa Romeo, Jean Philippe Imparato non mostra segni di preoccupazione, anzi, è anche disposto a instaurare un rapporto lavorativo molto stretto con il brand tedesco, senza cambiare i piani di business per il marchio del Biscione.

Ecco alcune dichiarazioni del manager francese durante un’intervista rilasciata a Motorsport.com durante il weekend in Austria “Devo dire che non sono del tutto cieco. Ma per me non c’è nessun problema. Non cambieremo il modello di Business di Alfa Romeo. Se un giorno qualcuno farà una scelta prenderemo la decisione che dobbiamo prendere, ma questo è tutto. Non è uno stress. Quando sei un marchio come Alfa Romeo che esiste da 112 anni, il mondo è aperto ad ogni opportunità.”

Di Stefano Penner

Foto: Alfa Romeo Team Orlen