Alla fine ha vinto il buonsenso: la stagione di pallavolo maschile italiana 2019/2020 termina qui, per i noti fatti circa la salute pubblica mondiale. Era inevitabile, e il campionato è stato giustamente annullato.

Nelle prossime settimane/mesi si parlerà di Coppe europee per la prossima stagione, ancora nulla è chiaro ovviamente. C’è la possibilità che ogni squadra potrà giocare le stesse coppe disputate questa stagione, anche la prossima, ma per ora solo rumors.

Proviamo anche a parlare di volley, Modena con gli americani che sono tornati a casa preventivamente, costruirà come ogni anno, una squadra competitiva ai massimi livelli.

Partendo dal palleggio Christenson è confermato, così il suo vice Nicola Salsi. Zaytsev e Anderson non vedono l’ora di tornare ad allenarsi e a giocare. Tra gli schiacciatori in uscita, il nome caldo è quello di Bednorz, richiestissimo da Kazan (Russia). Al centro Mazzone e Bossi per continuare a crescere, entrambi sognano l’Olimpiade di Tokyo, Olimpiade che si giocherà nell’estate del 2021. Holt potrebbe salutare il Pala Panini.

Tra gli altri schiacciatori, ci sono dubbi sulla rimanenza Kaliberda e Pinali, si punta forte invece, sul baby talento cubano Estrada Mazorra già idolo del Pala Panini. Nella linea verde emiliana, certa la classica girandola tra cessioni e prestiti, per far trovare loro maggior spazio altrove. Nel ruolo di libero, il nome caldo in entrata è quello di Grebennikov, Iannelli suo secondo. Rossini passerà a Trento.

Altri nomi in entrata, ormai prossimi, quelli di Stankovic e Lavia, rispettivamente da Piacenza e Ravenna.

Foto Wikipedia.