PAGELLE CARPI

ROSSINI 5,5 – Mezzo voto sotto la sufficienza visti i tre gol subiti. Poteva fare qualcosa in più sul primo, incolpevole sugli altri due.

SABOTIC 5,5 – Lotta con Favetta e Rodriguez, che in varie occasioni lo mettono in difficoltà.

VENTURI 5,5 – Discreta prestazione nel complesso, disattento in occasione del primo gol di Rodriguez, quando viene anticipato da Favetta.

VAROLI 5,5 – Partita difficile come per i suoi compagni di reparto, prestazione da rivedere.

DANOVARO 5 – Fatica molto a contenere chi passa dalle sue parti, in difficoltà fin dall’inizio. Chiude con un’ammonizione all’attivo. (dall’88’ SASSI 6 – Classe 2003, prova a far valere la sua freschezza giocando largo a destra.)

FOFANA 6 – Cuore e motore del centrocampo carpigiano, ce la mette tutta, anche con qualche imprecisione, ma gioca 120’ di sostanza.

BELLINI 6 – Primo tempo non brillante, rimedia anche un giallo. Sale di colpi nella ripresa, prestazione sufficiente nel complesso. (dal 102’ MOTOC s.v.)

MAURIZI 5,5 – Qualche spunto interessante, molta corsa, entra anche nell’azione del gol, ma commette qualche errore di troppo. Può fare di più.

LOMOLINO 6 – Va vicino al gol in un paio di occasioni, con il match in parità. Sicuramente uno tra quelli più in palla nel Carpi, buona partita.

GIOVANNINI 6,5 – Il migliore dei suoi, non soltanto per il gol splendido arrivato alla fine di un’azione corale, ma anche per la grinta e la voglia che ci mette fin dal principio. È uno dei più giovani in campo ma non si nota.

CARLETTI 5 – Tanto lavoro sporco, ma poco peso lì davanti. Nel finale avrebbe l’occasione per riaprire il match, ma si fa murare da Guido.

ALL.: POCHESCI (in tribuna) 5,5 – Pesa di sicuro aver perso contro un avversario di categoria inferiore, ma sono tante le attenuanti in suo favore: una rosa incompleta, tanti giovani da schierare, lavoro con il Carpi che è ancora agli inizi. Per larghi tratti del match, i biancorossi mostrano anche un bel gioco, nel quale si vede la sua idea di calcio. Assiste al match dalla tribuna poiché squalificato, ma fa sentire la sua voce ai suoi undici in campo. Pochi elementi per valutare correttamente il suo operato, d’altronde siamo solo agli inizi.

Articolo Salvatore Fratello, foto dal vivo.