Modena (4-3-1-2) 5,5

Gagno 6: spettatore non pagante nella prima frazione di gioco, incolpevole sui gol del Sudtirol nella ripresa.

Bearzotti 6: solita partita di grande impegno e sacrificio. Poco preciso in zona offensiva. (80′ Mattioli 6: rientra dopo diversi mesi e serve subito a Scappini l’occasione per il pareggio nel finale, su cui si supera il portiere ospite).

Zaro 6: sempre sicuro al centro della difesa, propizia il gol di Monachello con un colpo di testa non bloccato da Poluzzi. Cala un po’ nella ripresa come tutta la squadra.

Ingegneri 5,5: ottima prestazione nel primo tempo, poi, insieme a Varutti, perde Karic nell’azione del 2-1.

Varutti 5,5:Karic parte dalla sua zona per insaccare di testa il gol del 2-1. Per il resto bene in fase difensiva e poco preciso in avanti.

Muroni 5,5: a una buona quantità, non abbina la stessa qualità. Cala vistosamente nella ripresa. (80′ Costantino s.v.)

Gerli 6: prezioso come sempre in regia nella prima frazione, in ombra nel secondo tempo.

Castiglia 5,5: non riesce a fornire il solito apporto in fase offensiva, è tra i primi ad essere sostituito. (76′ Laurenti 5,5: non riesce a dare una svolta al match).

Tulissi 6: dal suo piede nasce il gol dell’1-0 di Monachello su calcio d’angolo. Per il resto, molto in ombra e sostituito nella ripresa. (65′ Prezioso 5,5: Mignani lo prova sulla trequarti data l’assenza di Sodinha, ma i risultati non sono quelli sperati dal tecnico gialloblu)

Spagnoli 5,5: continua il suo momento di appannamento dopo l’ottimo inizio di stagione. Pericoloso solo nel finale.

Monachello 6,5: segna la sua prima rete in maglia canarina con un facile tap-in dopo una conclusione di Zaro su corner. Cala nel secondo tempo e viene sostituito da Scappini. (65′ Scappini 6: porta vivacità all’attacco gialloblu nella ripresa. Pericolosissimo di testa al 92′, ma Poluzzi gli nega la rete del 2-2).

Allenatore: Mignani 5,5: oggi il suo Modena ha due facce. Bene il primo tempo, quando i canarini sembrano in controllo del match dopo la rete di Monachello. Male la seconda frazione di gioco, quando arriva la rimonta degli ospiti. Mentre il suo dirimpettaio Vecchi riesce a cambiare il match con le sostituzioni, lui fatica a dare la svolta nella ripresa.

Simone Guandalini

Foto: modenacalcio.com