Due su due, Modena dopo Kemerovo sconfigge nettamente anche Varsavia con un deciso 3-0. Stessi uomini in campo di quelli scesi ieri con Christenson in regia in crescita affiancato da uno strepitoso Petric in grande spolvero. Al centro ottima prova di Stankovic e Mazzone, con il secondo autore di un muro vincente sul finale di gara. Chiudono il reparto offensivo Lavia e Vettori, duetto in splendida forma con Luca Vettori che sta tornando ai suoi livelli. Ottima prova di Grebennikov nel ruolo di libero. Subentrano in corso Karltitzek non al top della forma, e Rinaldi che sta prendendo confidenza sul campo.

Il Varsavia di coach Anastasi invece è sceso in campo con la seguente formazione con Kozloswski, Superlak in diagonale. Al centro Nowakowski e Wrona. In banda Szapluk e Kwolek. Nel ruolo di libero Wojtaskek.

Sul campo la partita viene dominata dai colori gialloblu, trascinati da Petric e Christenson. Volano anche Lavia e Vettori che, a livello di coppia crescono partita dopo partita a suon di punti vincenti. In crescita a livello di esperienza personale premio Rinaldi, e Andrea Giani che lo inserisce spesso e volentieri.

Modena si porta a casa il primo e il secondo set senza troppi problemi sul 25-21 e 25-17 con il secondo senza alcuna storia. Nel secondo set da segnalare un pesante 21-13 a favore di Christenson e compagni.

Nel terzo set un timido risveglio del team polacco, ma Modena sul finale ha la meglio per merito di un muro di Mazzone e il punto del 26-24 finale di Lavia. Due su due nella “bolla Champions”, domani si torna in campo contro i padroni di casa per completare l’opera.

Fonti e foto add. stampa Modena.