Modena è tornato in campo dopo una ventina di giorni di assenza giocando il recupero della sesta giornata di ritorno, con Piacenza-Modena in primo piano questo pomeriggio al Pala Banca di Piacenza alle ore 18:00.

Lorenzo Bernardi per i biancorossi ha messo in campo una formazione con qualche ritocco. In regia Baranowicz supportato da Grozer. Nel ruolo di centrali la certezza Candellaro affiancato da un discreto Mousavi. Come schiacciatori Clevenot insieme a Russell. Chiude Scanferla libero.

Andrea Giani risponde con Christenson in regia supportato da Petric. Al centro Stankovic in serata, con la collaborazione di uno strepitoso Mazzone in continua crescita. Nel ruolo di schiacciatori Lavia e Vettori entrambi in splendida forma. Chiude un attento Grebennikov. Subentrano in corso Rinaldi e Karlitzek.

Si parte con un primo set epico durato quarantuno minuti, vinto da Modena sull’incredibile punteggio di 33-35. La prima parte del set è all’insegna dell’equilibrio sino allo stacco di Modena nei parziali 11-13 e 15-17. Poi Piacenza per merito di Clevenot si porta avanti nel “finale” sul 21-19, una timida prima parte di un incredibile finale di set. I padroni di casa sprecano un set-ball sul 24-23 e Modena è abile, e maggiormente determinata nei vantaggi, vincendo il primo set sul 33-35 finale, epico !

Il secondo set lo vince Modena, ed è in discesa sin dall’inizio con un bel distacco da Piacenza sul 3-7 per merito di uno splendido ace di Daniele Mazzone. Dominio gialloblu, che “doppiano” i padroni di casa un paio di volte, sul 8-16 e sul 9-18. Il set termina 15-25 per Christenson e compagni.

Modena ha fretta di chiudere la gara, ma Piacenza nel terzo ritrova grinta e coraggio, che però non bastano. Modena per merito di Vettori e Lavia conduce a tratti, nel set, sul 5-9 e sul 12-17. A decidere la gara è un errore di Finger per Piacenza, 22-25 e 0-3 Modena.

Fonti e foto add. stampa Modena Volley.