Primo grosso test dell’anno fallito, la semifinale di Coppa Italia era una ghiotta occasione per valutare lo stato di forma della Leo Shoes Modena Volley, fin qui protagonista di una stagione molto deludente. Con la prima semifinale di Coppa Italia giocata oggi alle 15:30 contro Civitanova, il risultato finale ha dimostrato che il divario tra Modena e le altre big del campionato rimane tutt’oggi ancora molto ampio.

Andrea Giani mette in campo il sestetto base. Christenson in regia, supportato da un altalenante Petric. Al centro il duo Stankovic-Mazzone non incide. Chiudono il reparto degli schiacciatori Lavia, autore di una discreta prova e Luca Vettori, mattatore di giornata. Subentrano in corso Karlitzek e Porro, con il secondo autore di un paio di buoni servizi sul finale di gara.

Ferdinando De Giorgi risponde con De Cecco al palleggio sostenuto da un Rychlicki in grande spolvero. Al centro un ottimo Anzani a muro, e Simon in attacco sempre letale. Completano il reparto degli schiacciatori Leal e Juantorena, stratosferisci come sempre. Balaso libero.

La partita comincia con un inizio di primo set equilibrato fino al 10-8 Civitanova timbrato Simon. Modena poi conduce a tratti sul 15-17, 16-18 e sul 22-23. I marchigiani chiudono il set per demerito di Petric in fase offensiva, 27-25 Civitanova.

Anche l’inizio del secondo set è all’insegna dell’equilibrio, per il quale Petric e Vettori hanno qualcosa in meno, rispetto a Juantorena e Rychlicki in grande giornata. I marchigiani sono bravi a spezzare l’equilibrio nel finale, avanti 21-18. Modena non demorde con Mazzone vincente al centro, ma Rychlicki chiude il set sul 25-22.

Nel terzo e conclusivo set è Modena a partire meglio della Lube con il trio Vettori-Mazzone e Petric, ma Anzani mura Mazzone al centro e porta Civitanova avanti 8-7. Anzani si ripete ai danni di Vettori e 10-8 Civitanova. Modena non molla, ma Juantorena e Leal sono micidiali, e Civitanova conduce a tratti con margine rassicurante 17-14, 18-15 fino al 20-15. Karlitzek e Porro dal servizio provano a dare il loro sostegno alla squadra, ma Civitanova è cinica e chiude il terzo set sul 25-21 e volano in Finale aspettando comodamente la propria avversaria (Trento-Perugia).

Nonostante un super Vettori Modena è ancora lontana dalle big e il divario si è visto soprattutto nel terzo set. Mancato il primo grosso obiettivo stagionale ora si pensa all’imminente “Bolla Champions” del Pala Panini e ai play-off, cercando di dare sempre il massimo, vietato parlare di vacanze.

Foto add. stampa Modena.