Semifinali, pass ottenuto. Obiettivo minimo raggiunto per Christenson e compagni nel torneo vista Challenge Cup, la terza coppa europea del volley. Ieri si è giocata l’ultima giornata del girone alle ore 18:00 al Pala Panini, e Modena ha sconfitto Padova in maniera incisiva.

Coach Andrea Giani ha messo in campo la seguente formazione, partendo da Christenson in regia, supportato da Petric. Nel ruolo di centrali Sanguinetti-Mazzone. Chiudono il reparto offensivo Rinaldi-Vettori. Grebennikov libero. Subentrano a gara in corso Porro, Gollini, Karlitzek ed Estrada.

Risponde alla formazione gialloblu coach Jacopo Cuttini di Padova, che ha inserito al palleggio Tusch, supportato dall’attaccante Casaro. Nel ruolo di centrali Canella, e Volpato. Chiudono il reparto offensivo Bottolo e Merlo, Gottardo libero.

Nel primo set parte bene Padova con il duo Bottolo-Volpato e un paio di vantaggi 5-6, e 8-9. Petric pareggia i conti, ma Volpato chiude un bellissimo scambio, e i veneti conducono 12-15. Tra le fila gialloblu molto bene i giovani Sanguinetti, Rinaldi e Porro, soprattutto il terzo in ordine, abile al servizio. A rompere l’equilibrio è il veterano Petric, che mette a segno due ace micidiali, uno dietro l’altro 22-19 Modena. Modena si aggiudica il set sul 25-19 finale, 1-0.

Secondo set diverso, nel quale Modena parte sulle ali dell’entusiasmo con un importante 7-2 a favore, sfruttando pasticci ospiti in fase offensiva. Sale in cattedra il giovane centrale gialloblu Sanguinetti, che segna il punto del 11-5 Modena, in totale controllo. Coach Cuttini per Padova inserisce Wlodarczyk, che insieme a Bottolo riavvicina i suoi ai gialloblu, 15-12, e 18-13, non troppo distanti da Modena. Rinaldi e Petric aumentano di nuovo il distacco, portandosi sul 22-18 Modena. L’ultimo punto del set avviene per merito di un muro comodo comodo da parte di Daniele Mazzone 25-21.

Coach Cuttini e i suoi non ci stanno, e nel terzo set quando la partita sembra conclusa si rimboccano le maniche, per merito del trio Wlodarczyk-Casaro-Bottolo. A inizio set però a condurre sono i padroni di casa, con parziali 7-5, 8-6 e 11-7 a favore. Casaro e Bottolo riportano come riportato in precedenza, Padova in carreggiata, fino al sorpasso, con i veneti sul 15-19 dopo un ace di Bottolo. Stern chiude il terzo set sul 22-25 Padova, e gara riaperta.

Si va al quarto set, con un ottimo inizio di gara gialloblu targato Vettori-Mazzone, 5-4 Modena. Padova è un po’distratta, e Modena ne approfitta fino al 8-6. Padova rimane in corsa spinta da Wlodarczyk e Bottolo, arrivando alla parità nel finale di set sul 17-17. Un ace micidiale di Mazzone rompe gli equilibri sul finale 22-19 Modena. Gli emiliani maggiormente concentrati rispetto ai padovani conducono, e risolvono le ostilità sino al 25-21 finale.

Modena approda alle semifinali, e mercoledì scenderà in campo per il derby in casa di Piacenza, cercando la Finalissima, in programma domenica alle ore 18:00. Modena missione possibile !

Foto add. stampa Modena Volley.