Lewis Hamilton domina la terza sessione, registrando la miglior prestazione in 1.16.826 seguito da  Max Verstappen, e Valtteri Bottas. Le due Ferrari ben figurano, con Carlos Sainz che registra un incoraggiante quarto tempo, seguito dal compagno Charles Leclerc. Questa sessione ha confermato i progressi compiuti dalla Mercedes negli ultimi giorni, una Red Bull in leggera difficoltà, e una Ferrari alle prese con una monoposto molto più competitiva rispetto alla giornata di ieri. La rossa di Maranello si conferma performante sul passo gara, e senz’altro potrà disputare un buon weekend lottando per le prime cinque posizioni. Sono apparse in difficoltà le Mclaren che, nonostante gli ultimi aggiornamenti portati per la pista ungherese, al momento non sembrano dare fastidio alla scuderia di Maranello.

E’ stata una sessione in salita per il nostro Antonio Giovinazzi, che ha segnato solamente il diciottesimo tempo: purtroppo il pilota italiano non sta riuscendo a trovare il giusto feeling con la monoposto. La terza sessione, è stata caratterizzata a sedici minuti dalla fine da un incidente in cui ha visto vittima Mick Schumacher, il quale ha causato parecchi danni alla sua monoposto, per fortuna senza nessuna conseguenza per il pilota tedesco.

ARTICOLO DI STEFANO PENNER, foto Wikipedia.