Si era chiesto il riscatto, e il riscatto c’è stato. Dopo la sconfitta interna contro Piacenza ieri sera Modena volley è tornata a casa dal Pala De Andrè con i tre punti in mano, e il sorriso ritrovato.

Coach Zanini tra le fila ravennate schiera in campo questa formazione, partendo da Biernat in regia, supportato dall’attaccante Klapwijk. Come schiacciatori ancora Vukasinovic-Ljaftov. Nel ruolo di centrali susseguono Erati-Fusaro. Chiude il libero Goi.

Andrea Giani risponde con Bruno in regia insieme ad Aziz. Nel ruolo di schiacciatori Ngapeth-Leal. Ancora per la fase offensiva, o meglio quella dei centrali Stankovic-Sanguinetti, chiudendo con Rossini come libero. Subentrano a gara in corso Gollini, e Sala.

Passiamo ora alla partita. Modena parte forte con il duetto Ngapeth-Stankovic, che macinano punti su punti. Strada facendo sale di livello pure lo schiacciatore modenese Leal. Non solo: anche Sanguinetti è incisivo quando chiamato in causa. Gli emiliani controllano a larghi tratti, e non sono quasi mai spaventati dai ravennati. Aziz chiude il primo set sul 19-25 Modena, 0-1.

Nel secondo set molto bene ancora Ngapeth e Stankovic, che continuano a fare la voce grossa ai danni della difesa di casa. Anche Aziz sembra in serata positiva, Leal prova ad alzare l’asticella, giocando una pallavolo molto propositiva. Il secondo set termina sul 17-25 in favore di Modena, che si porta sullo 0-2.

Si passa al terzo ed ultimo set della partita, con gli emiliani che se lo aggiudicano 25-27 ai vantaggi, per merito di Leal che sul finale di gara rompe gli equilibri, 25-27 Modena, e derby in pugno, 0-3.

Adesso Modena attende un calendario zeppo di big match. In ordine : si parte domenica quattordici novembre con Civitanova-Modena, passando poi a Modena-Trentino, chiudendo in data mercoledì ventiquattro novembre con Perugia-Modena. Se Modena uscirà indenne da questo trittico spaventoso si vedrà se potrà competere ad alti livelli, anche se siamo solo all’inizio di campionato, SI FA SUL SERIO !

Foto add. stampa Modena Volley.