Gara due quarti play off, con la serie al meglio delle tre sfide. Si è giocato ieri, domenica tre Aprile Milano-Modena alle ore 18:00 all’ “Allianz Cloud” di Milano. In gara uno, che ha visto il piacevole ritorno di Nimir Aziz tra le fila modenesi, Modena Volley ha schiantato Milano con un imperioso 3-0 per la gioia di un “Pala Panini”, quasi al completo.

Tra le fila lombarde l’ex coach gialloblu Roberto Piazza mette in campo questa formazione, partendo da Paolo Porro (baby ex di turno) in regia, supportato dall’attaccante transalpino, e campione olimpico in carica Jean Patry. In fase offensiva il duetto Jaeschke-Ishikawa. Si prosegue con i due centrali Chinenyeze-Piano, chiudendo con il libero Nicola Pesaresi.

Coach Andrea Giani, fresco di firma con la nazionale francese ha schierato la formazione tipo, partendo con il palleggiatore carioca Bruno, supportato dallo schiacciatore olandese Nimir Aziz. Per il reparto offensivo si prosegue con il duo Ngapeth-Leal. Invece, per quanto riguarda il delicato ruolo dei centrali confermatissimi Stankovic-Mazzone. Si chiude con i due liberi a fasi alterne Rossini/Gollini. Subentrano in corso d’opera Van Garderen, Sala, Sanguinetti.

Passiamo ora alla partita, con un’altra ennesima maratona per Bruno, e compagni, abili a chiudere la pratica Milano al tie-break. Nel primo set Modena parte in salita per merito degli attacchi lombardi di Jaeschke, e di Ishikawa, mentre tra le fila gialloblu non basta il trio Ngapeth-Leal-Stankovic. Sul finale di set abile l’ex palleggiatore modenese Paolo Porro, che mette Milano in sicurezza, e chiude il set sul 25-17 per mezzo di Jaeschke, 1-0 Milano.

Andrea Giani non ci sta, e striglia i suoi concentrati e operativi per tutto l’arco del set grazie di Ngapeth-Nimir, e Leal e il set scappa velocemente sul 15-25, chiuso con un muro di Daniele Mazzone 1-1.

Milano non ci sta, e vuole fare di tutto per portare la sfida a gara3. In casa Modena a inizio set protagonisti nel bene, e nel male Aziz, Leal, ed Ngapeth, ma tra i padroni sono sul pezzo Ishikawa, Patry, e Jaeschke, per un parziale di 14-12. Il set scorre via rapidamente, con ancora protagonista Jaeschke, e Romanò e il secondo dei quali abile a chiudere il set sul 25-22 superando lo strapotere offensivo di Bruno, e compagni.

Modena fa mente locale, e vuole chiudere la pratica Milano, e riuscendo ad agguantare il tie-break con un quarto set portato a casa sul finale di 18-25 a favore nel segno dei tre tenori Aziz, Ngapeth, e Leal.

Si arriva dunque al tie-break, con Leal e Mazzone in grande spolvero. Per Milano non bastano le iniziative offensive di Jaeschke, e Patry. A tie-break quasi conquistato da Modena Romanò è straordinario, riuscendo a siglare tre ace consecutivi, portando Milano a ridosso di Modena sul 12-13, ma il set lo vince Modena, per demerito di un errore in fase offensiva di Romanò stesso, e 13-15.

Chiusa la pratica Milano ora Modena pensa già alle semifinali, con il prossimo avversario Perugia da tenere sotto controllo. La prima sfida si giocherà giovedì quattordici Aprile al Pala Barton di Perugia alle ore 20:30, il meglio deve ancora venire, FORZA GIALLI !

Foto add. stampa Modena Volley.