Stagione conclusa. All’indomani della vittoria dello scudetto da parte di Civitanova in casa Modena Volley è tempo di tirare le somme al termine di una stagione conclusa priva di gioie.

Partiamo dal tecnico, Andrea Giani l’anno prossimo non sarà solo tecnico di Modena: ha firmato per un’illustre panchina internazionale, quella della Francia del modenese Earvin Ngapeth campione olimpico in carica. Sicuramente una immensa opportunità per replicare quanto di buono fatto con la nazionale tedesca.

Per quanto riguarda il mercato Modena Volley dovrebbe trattenere il trio Bruno, Ngapeth (insieme al fratello Swan), e Nimir Aziz. Difficile invece la situazione di Yoandy Leal, che ha molte offerte, nonostante l’ingaggio elevato. A seguire nel ruolo degli schiacciatori da valutare la situazione Van Garderen, sempre pronto, e puntuale quando chiamato in causa, ma in cerca di continuità.

Nel ruolo di centrali dovrebbe essere confermato il duo Stankovic-Mazzone, con Sanguinetti in chiave turn-over. Da valutare la cantera sempre prosperosa, con Salsi, Sala, e Gollini su tutti.

Infine nel ruolo di libero potrebbe salutare, ma non è detto, Salvatore Totò Rossini. Non è da escludere la conferma a fasi alterne con il baby nostrano Riccardo Gollini.

Queste di fatto le ultime sul momento Modena Volley, in attesa di capire quale Coppa continentale possano giocare l’anno prossimo Bruno, e compagni. L’obiettivo rimane sicuramente il riscatto cercando di portare a casa trofei.

Foto add. stampa Modena Volley.