Charles Leclerc ottiene la pole position del Gp di Monaco 1:11.376 seguito dal suo compagno Carlos Sainz 2° tempo e da Sergio Perez 3°, che nel tentativo di migliorare il suo tempo e sbatte contro le barriere della curva prima del tunnel, provocando l’impiego della bandiera a rossa a 30 secondi dal termine della Q3, recando danni alla parte posteriore della sua Red bull, Max Verstappen termina la sessione con il 4° tempo, senza avere un buon feeling con la monoposto.

Per quanto riguarda la Mercedes nonostante i progressi fatti in Spagna, George Russell registra il 6° tempo e Lewis Hamilton l’8°. Ben figura la Mclaren, in particolare con Lando Norris autore del 5° tempo, mentre Daniel Ricciardo alle prese con tantissime difficoltà registrando 14° crono.

In casa Aston Martin Sebastian Vettel segna un incoraggiante 9° tempo, Lance Stroll invece ottiene soltanto il 18° crono. Molto bene per le Alpine con Fernando Alonso che ha ottenuto il 7° tempo, inoltre è stato anche protagonista di un errore al Mirabeau riportando qualche danno alla sua monoposto, Esteban Ocon conclude con il 10° tempo chiudendo la top ten.

Deludente la performance di Pierre Gasly che piazza la sua Alpha Tauri con il 17°tempo, mentre Yuki Tsunoda ottiene l’11° crono vicino a i primi dieci.

Non è stata una qualifica soddisfacente per le Alfa Romeo con grandi difficoltà per Guanyu Zhou che segnato il 20° tempo, Valtteri Bottas ha solamente potuto segnare il 12° crono, anche nel team Haas la sessione non è stata idilliaca, Kevin Magnussen ha siglato 13° tempo e Mick Schumacher il 15°. Ancora problemi, In casa Williams Alexander Albon ottiene il 16° tempo, mentre Nicolas Latifi relegato con il 19°.

Di Stefano Penner

Photo: Twitter Scuderia Ferrari.