La Pirelli per l’ottavo appuntamento del mondiale che si disputa sulla pista cittadina di Baku, ha deciso di adottare le mescole più morbide della gamma: C3,C4 e C5. Attenzione al surriscaldamento delle gomme, specialmente la posteriore destra, maggiormente sollecitata per la presenza delle curve ad alta velocità verso sinistra.

la F1 per l’ottavo appuntamento stagionale fa tappa in Azerbaijan nel circuito cittadino di Baku, la Pirelli ha deciso di portare le mescole più morbide dell’intera gamma. C3,C4,C5, considerando che l’asfalto non è particolarmente abrasivo, ma secondo i tecnici di MeGaride stando dalle ultime simulazioni,, le gomme potrebbero surriscaldarsi in particolare la posteriore destra, proprio per l’elevata velocità e per la presenza di curve veloci verso sinistra; un ulteriore problema che i piloti e i tecnici delle varie squadre dovranno affrontare, cercando di trovare un compromesso di setup.

Ormai la lotta per la vittoria sarà una vicenda che riguarderà soltanto Ferrari e Red Bull, ma non bisogna sottovalutare eventuali outsider come Mclaren e anche la Mercedes (escludendo il Gp di Monaco pista dove non si possono valutare più di tanto i progressi dei vari team), in Spagna le frecce d’argento si sono ben comportate, vedremo se saranno in grado di conquistare la zona bassa del podio.

Di Stefano Penner

Photo by: Wikipedia Pirelli