Nella prima sessione di libere svetta in cima alla classifica Sergio Perez (Red Bull), seguito da Charles Leclerc a bordo della Ferrari e Max Verstappen (Red Bull) alle prese con qualche difficoltà di adattamento sulla pista cittadina di Baku.

Il secondo turno di libere vede Sergio Perez autore del miglior tempo (1. 45: 476) 3° tempo per il suo capitano Max Verstappen, protagonista di un errore sul finale della sessione, possiamo constatare che la Red Bull ha cominciato a dettare il passo, ma siamo solamente nella FP1 per avere un quadro più preciso bisogna attendere la fine della seconda sessione. Per quanto riguarda la Ferrari si appresta a essere la sfidante principale del team di Milton Kenyes con Charles Leclerc che termina la prima di libere con il 2° tempo, mentre Carlos Sainz un po’ attardato con il 4° crono. Lo spagnolo tendenzialmente ha bisogno di fare qualche giro in più di rodaggio per trovare il giusto feeling con la pista e la monoposto.

In casa Mercedes troviamo Lewis Hamilton autore di una buona prestazione, il giovano inglese ha registrato il 5° tempo davanti al suo compagno George Russell relegato con l’8° crono. FP1 deludente per la Mclaren, Lando Norris è riuscito a registrare solamente il 11° tempo, invece Daniel Ricciardo sempre alle prese con mille difficoltà relegato con il 18° crono.

Nel team Williams sono relegate nelle ultime posizioni con Alexander Albon piazzato con il 17° tempo e Nicolas Latifi con il 19° alle prese con alcuni problemi tecnici. In Aston Martin si sono evidenziate alcune difficoltà per entrambi i piloti fuori dalla top ten, Lance Stroll autore del 12° tempo e Sebastian Vettel con il 14°.

Difficoltà per la Haas Mick Schumacher infatti si è dovuto fermare per una perdita di liquidi alla power unit Ferrari, il tedesco a causa di questo guasto, non è riuscito a registrare un tempo utile. Invece, il suo compagno Kevin Magnussen ha registrato soltanto il 13° tempo, prestazione di parecchio al di sotto delle aspettative.

E’ stata una sessione idilliaca per Alpine in particolare Fernando Alonso che nonostante i suoi 40 anni è riuscito a piazzare la sua monoposto con il 5° tempo restando davanti al compagno di team Esteban Ocon che ha saputo siglare il 10° crono, chiudendo di fatto la top ten. Ben figura Yuki Tsunoda che a bordo della sua Alpha Tauri conclude la sessione con il 7° tempo, mentre Pierre Gasly termina con la 9° prestazione, nel complesso è stata una buona sessione per il team di Faenza.

Difficoltà per Alfa Romeo Sauber con Valtteri Bottas che è riuscito a registrare il 15° tempo, prestazione molto anonima da parte del finnico, anche il suo compagno di squadra il cinese Guanyu Zhou non ha ottenuto prestazioni di rilievo piazzatosi con il 16° crono.

Di Stefano Penner

Foto: Twitter Oracle Red Bull Racing