Una vittoria per inaugurare bene la stagione. Al “Braglia”, il Modena, impegnato nel turno preliminare di Coppa Italia 2022/23, supera per 3-1 il Catanzaro, compagine del girone C di Lega Pro, ed ottiene il pass per i trentaduesimi di finale: a segno Silvestri, Diaw e Magnino per i padroni di casa, rete di Tentardini per i calabresi.

Mister Tesser schiera i suoi con un 4-3-1-2: tra i pali c’è Seculin, a comporre il pacchetto arretrato Ciofani, Silvestri, Cittadini e Azzi; in mediana, Gerli è affiancato da Armellino e Magnino, con Tremolada che gioca alle spalle del tandem offensivo composto da Diaw e Falcinelli. Partenza a razzo dei Gialli, che dopo 30’’ trovano il vantaggio: sugli sviluppi di un corner, Tremolada mette in mezzo e trova la testa di Silvestri, che manda alle spalle di Fulignati e sigla il primo gol ufficiale del Modena nella nuova stagione. Qualche giro di lancette più tardi, i padroni di casa costruiscono ancora dalla sinistra, pallone al centro per Diaw, che non inquadra lo specchio colpendo di testa. Al 5’ si vedono gli ospiti, con Cianci che recupera palla in area gialloblu e calcia sul secondo palo, trovando la respinta di Seculin. Minuto 19, gli uomini Tesser si rendono pericolosi con Magnino, che prova una conclusione volante dal limite ma non inquadra lo specchio. Vicinissimo al pari il Catanzaro al 29’, con la bella iniziativa sulla sinistra, chiusa da un colpo di testa di Cianci, che manda fuori di un nulla. Qualche istante più tardi, tocca a Seculin intervenire su un gran tiro di Verna, rifugiandosi in corner. Al 35’ annullato un gol a Diaw, pescato in posizione di off-side sul servizio di Tremolada. Minuto 39, ancora Gialli ad un passo dal gol, stavolta Fulignati riesce a sventare una bella conclusione di Azzi. Ad un soffio dall’intervallo, il Modena trova il raddoppio: ennesimo contropiede ben gestito, con imbucata per Diaw, che tutto solo davanti a Fulignati non sbaglia e manda in fondo al sacco. Si va a riposo sul 2-0.

Durante l’intervallo, mister Tesser opera le prime sostituzioni, inserendo Oukhadda e Mosti per Ciofani e Tremolada.. Al 53’ ancora fermato in off-side Diaw, che per la seconda volta si vede annullare una rete. Minuto 58, il Catanzaro accorcia le distanze: conclusione di Bombagi, Seculin respinge ma non trattiene, sul pallone si avventa Biasci, che però non riesce ad insaccare trovando la respinta della difesa, poi arriva Tentardini, che non sbaglia e fa 2-1. Qualche istante più tardi, altra azione pericolosa dei calabresi, con Seculin che respinge una conclusione dalle parti di Rolando, che non inquadra lo specchio da due passi. Tesser prova a sistemare qualcosa in mezzo al campo inserendo Panada e Giovannini per Armellino e Falcinelli. Al 70’ Bearzotti tenta il jolly dalla distanza, trovando però una deviazione che salva tutto. Un paio di minuti più tardi, bellissima combinazione Giovannini – Mosti, quest’ultimo mette al centro per Diaw, che da due passi non riesce a concludere a rete. Minuto 74, il Modena trova il tris: traversone perfetto di Panada, sul quale Magnino si avventa e calcia al volo, mandando alle spalle di Fulignati. La risposta ospite non si fa attendere ed arriva dai piedi di Iemmello, che colpisce l’incrocio dei pali con un tiro-cross molto pericoloso. Nel finale, per i Gialli è pura accademia. All’87’ gran giocata volante di Gerli, che trova la pronta respinta di Fulignati in corner; dopo un minuto, ancora Diaw a rendersi pericoloso su cross dalla sinistra, ma Fulignati si rifugia ancora in angolo. Entra anche Battistella, che fa il suo esordio con il Modena rilevando Gerli. Durante i 4′ di recupero non accade altro, i ragazzi guidati da Tesser superano 3-1 il Catanzaro e passano il turno, accedendo ai trentaduesimi dove, lunedì 8 agosto, affronteranno il Sassuolo in un interessante derby di Coppa.

TABELLINO

MODENA: (4-3-1-2) Seculin; Ciofani (dal 46’ Oukhadda), Silvestri, Cittadini, Azzi; Gerli (dall’89’ Battistella), Armellino (dal 64’ Panada), Magnino; Tremolada (dal 46’ Mosti); Diaw, Falcinelli (dal 64’ Giovannini). A disp: Narciso, Gagno, Ponsi, Pergreffi, Duca, Bonfanti, Minesso, Renzetti, Abiuso, Piacentini. All.: Tesser.

CATANZARO: (3-4-1-2) Fulignati; Scognamillo, Brighenti, Gatti; Rolando (dal 78’ Sounas), Verna, Cinelli (dal 60’ Vazquez), Tentardini (dal 60’ Iemmello); Bombagi; Cianci (dal 60’ Bearzotti), Biasci (dal 60’ Welbeck). A disp.: Rizzuto, Sala, Megna. All.: Vivarini.

Arbitro: sig. Daniele Perenzoni di Rovereto.

Assistenti arbitrali: Dario Garzelli di Livorno e Federico Fontani di Siena.

4^ufficiale: sig. Manuel Volpi di Arezzo.

MARCATORI: 1’ Silvestri (M), 46’ p.t. Diaw (M), 58’ Tentardini (C), 74’ Magnino (M).

AMMONITI: Ciofani (M); Gatti (C). – ANGOLI: 6-3 per il Catanzaro. – RECUPERI: 2’ p.t.; 4′ s.t..

Salvatore Fratello