Il Sassuolo non sfrutta l’opportunità di passare due giorni al primo posto in classifica, in attesa della gara del Milan di domenica sera. Contro l’Udinese, in una gara dalle poche occasioni, gli uomini di De Zerbi si devono accontentare di un pareggio a reti inviolate, che li mantiene momentaneamente al secondo posto a quota 15 punti.

Al Mapei Stadium di Reggio Emilia va in scena la sfida tra la seconda a sorpresa, il Sassuolo, e la penultima in classifica, l’Udinese. Per la gara contro i bianconeri, nonostante i recuperi di Berardi e Caputo, in campo dal primo minuto, De Zerbi conferma il 3-4-3 visto a Napoli, che si trasforma nel consueto 4-2-3-1 in fase difensiva, grazie alle scalate degli esterni Berardi e Rogerio. Davanti a Consigli, Marlon prende il posto dell’indisponibile Chiriches al centro del terzetto arretrato. In mezzo al campo, conferme per Locatelli e Lopez, mentre in avanti, Boga e Traorè sostengono l’unica punta Caputo. L’Udinese risponde con un 3-5-2, in cui la coppia offensiva è composta da Pussetto e Okaka.

Il primo tempo è avaro di emozioni. Il Sassuolo prova, come di consueto, a fare la partita, ma l’Udinese è solida in fase difensiva chiude bene ogni spazio. Così, alla mezz’ora, sono gli ospiti ad avere la prima importante occasione: Zeegelaar crossa dalla sinistra e De Paul è libero di calciare sul secondo palo, ma trova la deviazione di un difensore neroverde. Al 39′, risponde il Sassuolo con un doppio tiro dalla distanza. Prima è Berardi a calciare dal limite, trovando la risposta di Musso, poi tocca a Ferrari, in proiezione offensiva, provare la conclusione, che si spegne di poco a lato.

In avvio di ripresa, De Zerbi inserisce Muldur per Traorè, spostando Berardi in posizione più avanzata nel 3-4-3 dei neroverdi. La gara prosegue, però, sulla stessa falsariga dei primi 45 minuti di gioco. Le occasioni da gol latitano; l’unico brivido per il Sassuolo arriva al 48′, quando Locatelli perde palla al limite dell’area, ma l’Udinese non ne approfitta. Al 64′, secondo cambio per il Sassuolo: dentro Defrel per un evanescente Boga, ancora lontano dalla forma migliore dopo la lunga assenza. Al 77′, dentro anche Raspadori al posto di Caputo, non al meglio dopo aver saltato la gara di Napoli. Il match, però, non si sblocca, nonostante il Sassuolo sia più propositivo in fase offensiva. Il muro difensivo degli ospiti regge e la gara termina sul punteggio, inusuale per i neroverdi di De Zerbi, di 0-0.

Il tabellino:

Sassuolo-Udinese 0-0

Sassuolo (3-4-3): Consigli; Ayhan, Marlon, Ferrari; Berardi, Lopez (91′ Obiang), Locatelli, Rogerio; Traorè (46′ Muldur), Caputo (77′ Raspadori), Boga (64′ Defrel). A disposizione: Turati, Vitale, Magnanelli, Peluso, Bourabia, Kyriakopoulos, Schiappacasse. Allenatore: Roberto De Zerbi.

Udinese (3-5-2): Musso; Becao, Nuytinck, Samir; Larsen, De Paul, Arslan, Pereyra, Zeegelaar; Pussetto (65′ Deulofeu), Okaka (84′ Lasagna). A disposizione: Gasparini, Scuffet, Ouwejan, Makengo, Bonifazi, Molina, Ter Avest, Nestorovski, Forestieri, De Maio. Allenatore: Luca Gotti.

Arbitro: Sig. Abbattista di Molfetta. Assistenti: Sig. Galetto -Sig. Di Gioia. Quarto ufficiale: Sig. Massimi. VAR: Sig. Banti-Sig. Liberti.

Note: Ammoniti: Pussetto (U), Nuytinck (U), Traorè (S), Ferrari (S).

Simone Guandalini