Finalmente i play-off. Si è giocato ieri pomeriggio Modena-Milano, gara uno dei quarti play-off alle ore 18:00 al “Pala Panini” di Modena, con la prima sfida al meglio delle tre. In regular season Modena è arrivata quarta, totalizzando cinquantuno punti, mentre Milano quinta e dieci lunghezze al di sotto dei gialloblu.

Coach Andrea Giani, ex di turno mette in campo questa formazione, partendo con il palleggiatore carioca Bruno in regia, supportato dal ritorno tanto atteso dello schiacciatore olandese Nimir Aziz. Ancora per il reparto offensivo il duo classe, ed esplosività con protagonisti assoluti Ngapeth-Leal. Nel ruolo di centrali Stankovic-Mazzone. Chiude Totò Rossini libero. Subentrano in corso d’opera Gollini, Van Garderen, Sanguinetti.

Tra le fila lombarde, guidate dall’ex coach di Modena Roberto Piazza risponde con il baby del vivaio modenese Paolo Porro in regia, supportato da Romanò. Si continua con i due attaccanti Jaeschke-Ishikawa, con il nipponico ormai grande, che torna sempre con grande piacere in quello che fu il suo “Tempio” del volley. Al centro la coppia Mosca-Piano, chiudendo infine con il libero Nicola Pesaresi.

Passiamo ora alla partita. Nel primo set Modena parte lanciata con Aziz-Leal in grande spolvero, e subito un 5-2 per i gialloblu. Tra le fila lombarde ottima la prestazione di Jaeschke, un po’ meno buona quella di Romanò. Per coach Andrea Giani invece Nimir Aziz è l’arma in più, micidiale soprattutto dal servizio, che permette di controllare l’avversario sul momentaneo 14-9. Non solo la coppia Aziz-Leal, salgono in fretta le prestazioni di Earvin Ngapeth che fa divertire il pubblico. Modena si porta rapidamente a casa il set sul 25-13.

Eccoci al secondo set della partita, con Modena che vede protagonisti assoluti Ngapeth-Aziz, e un ritrovato Stankovic, sornione nel primo set. L’inizio del set è punto-punto, ma Milano prende coraggio per mezzo degli attacchi di Romanò, e delle difese di Matteo Piano, con Modena costretta a rincorrere i ragazzi di Roberto Piazza avanti 6-7. Continuano gli attacchi lombardi con Jaeschke-Ishikawa, ma Modena conduce 13-11. Il set è molto interessante, si gioca molto sui centrali da una parte all’altra, e punto-punto, ma Modena se lo aggiudica sul finale di 25-22.

Vietato parlare di tranquillità canarina sul 2-0 a favore, visto l’abitudine di quest’anno a giocare le maratone, ma con Milano è abile a mantenere alta la concentrazione, e nel terzo set l’ingresso di Patry, e gli attacchi di Jaeschke non sono sufficienti per mettere in difficoltà Modena, che alza l’asticella al centro con la sontuosa coppia Stankovic-Mazzone in netta crescita. Il set lo chiude Leal per il 25-23 in favore di Bruno, e compagni che si portano a casa gara uno play-off.

Non c’è tempo di rifiatare, con gara due che si giocherà domenica prossima tre Aprile alle ore 18:00 all “Allianz Cloud” di Milano, con i canarini frettolosi di chiudere di passare subito alle semifinali.

Foto add. stampa Modena Volley.