Dopo la vittoria di Monaco Sergio Perez rinnova il contratto con la Red Bull fino al 2024, il team di Milton Keynes con la conferma del messicano si assicura un pilota esperto che può dare continuità nei risultati, supportando Max Verstappen, contribuendo alla conquista del titolo costruttori.

Come al solito nel periodo del Gran Premio di Monaco, si comincia ad aprire il mercato piloti, la Red Bull ha annunciato in giornata odierna, l’intenzione di proseguire il rapporto lavorativo con Sergio Perez, il messicano presente in F1 dal 2011 attualmente con 3 vittorie (l’ultima domenica scorsa nel Principato) con 19 podi e 1 pole position, si è meritato il rinnovo contrattuale grazie a un splendido avvio di stagione, (a parte il problema al motore accusato in Bahrain), distinguendosi alla grande ottenendo tre secondi posti dimostrando di essere un uomo di squadra, rispettando il l’ordine di squadra nella gara in Spagna, quando è stato costretto a far passare Max Verstappen, agevolandolo per la vittoria utile in ottica mondiale, ma la ciliegina sulla torta, è stata la vittoria nelle stradine del Principato domenica scorsa.

E’ chiaro che nella squadra austriaca vogliono continuità elemento fondamentale per ottenere risultati di prestigio. Infatti, con questo rinnovo la Red Bull chiude le porte per altri due ad altri piloti che ambiscono un posto nei top team. Oltre al campione del mondo Verstappen, il team di Milton Keynes vuole avere un valido scudiero come Perez in grado di portare punti utili per la conquista del titolo costruttori.

Di Stefano Penner

Photo: Twitter Oracle Red Bull Racing