Il Modena cade di misura al “Ferraris” di Genova, battuto di misura dal Genoa padrone di casa.

Queste le pagelle dei Gialli:

GAGNO 6,5 – Attento, reattivo quando serve, aggressivo in uscita: tiene in piedi i suoi anche quando c’è qualche errore difensivo.

OUKHADDA 6 – Prestazione tutto sommato positiva sulla sua fascia, cerca anche di proporsi in attacco. Si fa ammonire nella ripresa.

SILVESTRI 6 – Nel duello con gli attaccanti del Genoa tiene botta, senza troppe sbavature.

CITTADINI 6,5 – L’età anagrafica è soltanto un numero, il centrale difensivo è per distacco il migliore del reparto arretrato.

AZZI 5 – Sembra in confusione dal principio del match, prosegue sulla stessa linea senza riuscire ad incidere per tutti i 90′.

ARMELLINO 5,5 – Si fa sentire meno che in altre occasioni a centrocampo, commette anche qualche errore di troppo. (dall’85’ TREMOLADA s.v.)

GARGIULO 5,5 – In mediana è quello che lotta più di tutti, provando a metterci del suo sia in attacco che in difesa, ma non basta per la sufficienza. (dal 78′ PANADA 5,5 – Entra ma non incide.)

MAGNINO 5,5 – Prestazione di sofferenza, non riesce a farsi vedere in fase offensiva come fa solitamente.

MOSTI 5 – Presenza impalbabile tra le linee, fatica ad entrare in gara. (dal 45′ GIOVANNINI 6 – Entra e prova a dare vivacità all’attacco gialloblu)

MARSURA 5,5 – Non un primo tempo indimenticabile, mezzo voto in più perché per la causa ci mette tutto. Esce dal campo accompagnato dai medici gialloblu. (dal 45′ FALCINELLI 5,5 – La voglia c’è, ma l’errore nell’occasione avuta in avvio di ripresa è abbastanza pesante)

DIAW 5,5 – Nel primo tempo prova a spaventare il duo Vogliacco – Dragusin con la sua velocità, ma ha sulla coscienza l’errore a tu per tu con Martinez. Cala nella ripresa. (dal 78′ BONFANTI 6 – Lotta, grinta, voglia di spaccare il mondo: gli manca solo l’opportunità per segnare)

ALL.: TESSER 5,5 – Al netto delle assenze, manda in campo una formazione rimaneggiata, che fatica soprattutto nel primo tempo contro il più quotato Genoa. La ripresa regala qualche segnale interessante, soprattutto grazie ad alcuni dei subentrati, ma è poco per impensierire un avversario complicato da affrontare. Momento difficile.